Enrico Letta è Biagio Antonacci1 min


[Tempo di lettura stimato: 1 minuto]

Esistono alcune categorie di uomo che davvero non trovano alcun riscontro concreto nella vita quotidiana. Vivono solo sotto forma di leggenda, attraverso fonti terziarie, nella nostra immaginazione. La più vaga - e fra tutte quella che amo di più - è la categoria dei fan di Biagio Antonacci. Esistono davvero? Hanno mai rivendicato questa pittoresca passione? Avete mai avuto notizia di appassionati (ma veri, coi gadget e l'ossessione e tutto) dell'artista milanese (cosa che ho scoperto adesso)? Qualcuno può giurare di conoscere persone che ne custodiscano un'intera collezione di dischi?

Qualcuno può giurare di conoscere chi abbia mai preso in considerazione Enrico Letta come leader? Esistono suoi estimatori? Ha una base solida di fan che lo sostiene e gli dà forza e convinzione? Una fetta di elettori democratici che solidarizzano con gli altri leader ma che si votano totalmente all'attuale premier? Qualcuno ha mai visto qualcun altro votare Enrico Letta? Andare in giro con una maglietta "Enrico Letta Nel Cuore" e la bandana "Enrico Letta"? I bambini hanno mai convinto i genitori a farsi tagliare i capelli e comprare la montatura degli occhiali come Enrico Letta? Le loro madri lo bramano? E i padri lo riveriscono con invidioso rispetto?

Enrico Letta è il Biagio Antonacci della politica italiana. E i loro fan, i loro devoti, i loro supporter fanno parte di una categoria leggendaria di uomini che chiamano l'89.24.24 per avere informazioni sugli orari di chiusura dei fiorai, che ascoltano tutto Biagio Antonacci e votano convintamente Enrico Letta. Semplicemente non esistono. Vivono in testimonianze orali di seconda o forse terza mano.

(CIAO A TUTTI è una specie di rubrica satirica zio).

Iscriviti alla nostra Newsletter

Segnala un errore

LINEE GUIDA AI COMMENTI